Home

1 (800) 363-1207

Home > Executive Search Information Portal > Italia

1) Cosa è avvenuto nell’executive search in Italia durante la recessione del 2008-2009?


Il mercato delle opportunità professionali nel periodo compreso tra la fine estate 2008 e la fine del 2009 è stato interessato da una profonda crisi che ha toccato un po’ tutte le funzioni e i settori in tutte le economie occidentali. Solo paesi come l’India la Cina e in parte anche il Brasile si sono parzialmente sottratte a questa situazione assai negativa.

La recessione mondiale innescata dal “credit crunch” è stata in Italia amplificata dai malesseri che ormai da anni affliggono il mercato del lavoro, per un sistema paese incapace di dare soluzioni ai propri problemi, che vanno dalle mancata liberalizzazione di molti comparti dell’economia , alla limitata competitività internazionale delle imprese, al diffuso nanismo delle aziende nazionali, ad una carente capacità innovativa, ed infine al ricorso all’indebitamento bancario come principale fonte di finanziamento.

Durante questo periodo la paura e l’incertezza sulla durata della crisi hanno indotto quasi tutti gli operatori economici a concentrarsi sulla concezione e/o realizzazione di programmi di ricerche di efficienze e diffusi risparmi, bloccando programmi di sviluppo organizzativo e di rinnovamento/manutenzione del proprio management. A ciò si sono sottratti in parte solo le aziende con forti fondamentali e la consapevolezza del proprio posizionamento competitivo su scala mondiale.

Quei pochi operatori che coraggiosamente o perché non potevano assolutamente farne a meno, hanno proceduto all’inserimento delle figure manageriali ritenute necessarie, hanno trovato un mercato più ricco del solito di offerta di competenze e beneficiato della possibilità di accedervi anche direttamente grazie allo sviluppo esponenziale dei cosiddetti social networks, e al rinnovato sistema del passa parola.

Val la pena di considerare che anche uno storico motore di creazione di nuove opportunità professionali in Italia , quali l’insieme dei fondi di Private Equity, abbia pesantemente diradato la propria presenza nel mercato del recruiting.

Parlare di prevalenza di ricerche di certe figure professionali rispetto ad altre, rischia di risultare un po’ fuorviante, in un mercato che, visto dalla prospettiva delle molte società di executive search operanti in Italia, ha visto calare la domanda anche del 40%.

2) Come si presenta attualmente il mercato della ricerca di executives in Italia?


Le misure di tipo economico e finanziario prese da quasi tutti i Governi delle più importanti piazze finanziarie mondiali hanno avuto il benefico effetto di infondere più fiducia presso gli operatori economici che, già dagli ultimi mesi del 2009 hanno ricominciato a ragionare su come ri-allineare la propria organizzazione ai nuovi scenari. Scenari che poco dopo hanno dimostrato di essere tutt’altro che definiti, come ci insegna la brusca svalutazione dell’Euro dovuta alle diffuse e ripetute pessime notizie provenienti sullo stato delle finanze pubbliche di molti Paesi Europei, che sembrano indicare che il peggio non sia ancora passato. Solo le economie di Cina, India e Brasile paiono non risentire di tutto ciò, facendo segnare tassi di crescita eccezionali.

In questo quadro molte imprese sembrano credere alla necessità di non lasciarsi scoraggiare e di procedere a fare selettivamente gli inserimenti manageriali necessari non solo per gestire il presente, ma anche per prepararsi a cogliere al meglio la fase di ripresa stabile che tutti si augurano possa essere riscontrata nel medio periodo attraverso tutti gli indicatori micro e macro-economici.

I primi sei mesi del 2010 hanno visto dunque aumentare in Italia il numero di richieste di senior management qualificato, in linea con il trend fatto registrare in tutte le economie occidentali con una prevalenza, un po’ in tutti i settori e a tutti i livelli, di figure di matrice commerciale,

3) Quale potrebbe essere l’imminente futuro in Italia?


Ciò che non cambierà nel breve in Italia è comunque l’adeguatezza del sistema paese nel fornire rapidamente ai propri operatori una maggior leva competitiva e quindi un acceleratore delle dinamiche di sviluppo. Non si intravedono realistiche misure volte allo svecchiamento della popolazione manageriale, aldilà della consolidata pratica dei prepensionamenti, il cui fine principale è comunque quello di alleggerire i conti economici delle aziende. Ciò continua ad avere inevitabilmente una ricaduta negativa sul numero di nuove opportunità professionali che si potranno creare sul mercato.

E’ anche per questo motivo che è consigliabile a chiunque abbia già avuto significative esperienze professionali internazionali, e sia ancora dotato di discreta mobilità geografica, di aprirsi il maggior numero di “finestre” sul mondo: ciò che non è disponibile in Italia, magari lo è altrove, e il management Italiano è sovente molto apprezzato anche all’estero.

Per color i quali invece ciò non sarà possibile, e in attesa che la ripresa assuma vigore e sostenibilità, è opportuno ricordare che solo una piccola percentuale delle nuove opportunità professionali viene gestita dai professionals del recruiting. E’ dunque fondamentale per ciascun manager analizzare e sviluppare il proprio network relazionale in parallelo a quello con gli executive recruiters.

Senior Executives - Gain Online Exposure to AESC Executive Search Consultants





BlueSteps is the exclusive service of the Association of Executive Search and Leadership Consultants, putting senior executives on the radar of over 8,000 executive search professionals in over 75 countries. Join BlueSteps to be considered for more than 90,000 executive job opportunities handled by AESC search firms every year. Find out more.


Executive Search by Geography

New York CityLondon中国 / 中国 (China)
Los AngelesFranceIndia - Executive Jobs in Delhi
HoustonDeutschland (Germany)Japan
AtlantaEspaña (Spain)
Australia
ChicagoScotlandNew Zealand
DallasIrelandKorea
BostonDenmark, Finland, Norway and SwedenVietnam
FloridaBrasil (em Portugues)
Singapore
TorontoItalia
Canada
Stay Connected
  • Executive Search on Twitter
  • Executive Search on LinkedIn
  • Executive Search on Facebook
  • BlueSteps on Google+
  • Executive Search via RSS